Copertina Agrifoglio

Agrifoglio n. 92 - Febbraio

Focus Olivicoltura lucana

 a cura di Giovanni Lacertosa ...

E' la coltura arborea più diffusa in Basilicata, per oltre l'80% in collina e in montagna. Un paesaggio straordinario, che racconta storie di genti antiche. Quasi 30.000 ettari, ma le superfici sembrano in calo, per la maggior parte in coltura specializzata. Si presenta con questi numeri l'olivicoltura lucana, un comparto solido, fortemente caratterizzato da varietà locali, con circa 150 frantoi attivi ma una produzione complessiva che non arriva all'1% di quella nazionale. Resta la carta della qualità, sulla quale la Basilicata lavora tantissimo, attraverso un panel regionale riconosciuto dal Ministero presso il Centro Ricerche dell'ALSIA "Metapontum Agrobios", il Premio Olivarum per il miglior extravergine d'oliva, la divulgazione e l'assistenza tecnica, la presenza di molte etichette nelle prestigiose guide di settore.

Non solo olio, comunque. Il comparto offre grandi soddisfazioni anche con le olive da tavola.

All'interno :

In Primo Piano

Articoli

image alt

Data : Febbraio 2020

De Gustibus

Dai Cuochi lucani un piatto d'oro: Variazione di ombrina dello Jonio

di Margherita Agata