Ciliegio giallina

Scheda
didascalia.

.

Data:21 Apr 2020

Caratteri di riconoscimento

Sinonimi: primitivo, muoddo, gialla, zucchero e cannella.

Foglia

lamina fogliare: grande

lunghezza del picciolo: medio

presenza di nettari: assenti

Frutto:

dimensione: medio

forma: reniforme

estremità pistillare: piatto

sutura: assente o molto poco evidente

lunghezza del gambo: lungo

strato di abscissione tra peduncolo e frutto: assente

numero di lenticelle sulla buccia: poche

colore della polpa: giallo sfumato di rosso

consistenza della polpa: soffice

Luogo, livello e condizione di diffusione

Vecchia varietà comune ed ampiamente distribuita in tutta l’area del Parco del Pollino.

Rilievi, osservazioni agronomiche, commerciali, organolettiche

Albero

Vigore: medio

portamento: semieretto

Epoca fioritura: I - II decade di aprile

Raccolta: III dec. Di giugno

Utilizzo: consumo fresco.

Uso nella tradizione

Le ciliegie vengono mangiate allo stato fresco.

Luogo di conservazione

Varietà presente in molti siti di conservazione degli agricoltori custodi del Pollino e presso il sito di conservazione Alsia Pollino. Varietà iscritta nel Repertorio regionale delle varietà in via di estinzione in base alla L.R.n.26/2008.

Natura e livello di conoscenza

Varietà già segnalata nel manoscritto “Il regno delle due Sicilie” nel 1853.

Referente

Alsia - Azienda Agricola Sperimentale Dimostrativa “Pollino” di Rotonda. Agricoltore Custode Lufrano Antonio - Terranova di Pollino (PZ).

Galleria immagini

×

Agrifoglio n. 94 -  

Temi
Biodiversità
Autori
Pietro Zienna

Alsia

Domenico Cerbino

Alsia