Basilicata, panoramica sugli oli di oliva stoccati in Basilicata tra settembre e dicembre 2020

Anche in questo trimestre di fine anno si conferma un ruolo di spicco per la provincia di Potenza nella commercializzazione
didascalia.

.

Data:11 Feb 2021

La quantità di oli da olive presenti in Basilicata è rilevabile dall’analisi dei dati riportati nel Registro Telematico dell’Olio (RTO) e pubblicati dal ICQRF (Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari) sul sito del MIPAAF, il Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali. In questo articolo è stato preso in considerazione il periodo 16 settembre - 31 dicembre 2020 (ultimi dati disponibili al momento della redazione dell'articolo).

Nel periodo in osservazione risulta una tendenza alla diminuzione delle giacenze fino a tutto il mese di ottobre con un minimo alla data del 28 in cui si registrano 1.083,54 tonnellate (Tabella 1).

Tabella 1. Variazione delle giacenze di olio in Basilicata, distinto per categorie nel periodo 16 set – 31 dic 2020. Dati in tonnellate

Data 2020

Extravergine

Vergine

Lampante

Olio di oliva e raffinato

Olio di sansa

Non classificato

Totale

Differenze di giacenza rispetto al precedente periodo

16 set

797,62

6,91

33,39

27,84

476,40

44,30

1.386,46

23 set

766,68

6,91

33,92

56,58

469,03

44,30

1.377,42

-9,04

30 set

734,07

6,91

34,71

51,47

234,79

41,68

1.103,63

-273,79

7 ott

775,64

6,91

32,12

64,40

251,46

40,66

1.171,19

67,56

14 ott

771,44

6,91

39,68

59,33

230,23

40,38

1.147,96

-23,23

21 ott

752,95

7,99

7,44

55,90

280,32

40,43

1.145,03

-2,93

28 ott

711,35

7,99

9,14

61,81

246,76

46,49

1.083,54

-61,49

4 nov

769,72

7,93

10,09

77,06

394,55

62,96

1.322,30

238,77

30 nov

1.039,56

29,92

13,70

64,95

1.022,59

116,80

2.287,52

965,21

31 dic

1.938,76

12,82

13,72

53,73

1.828,02

78,98

3.926,02

16.38,51

 

Fanno eccezione i dati registrati il 7 ottobre in cui le quantità stoccate aumentano a livello regionale di 67 tonnellate, ciò dovuto sicuramente a partite di olio provenienti da fuori regione. Alla stessa data è stata registrata anche una diminuzione di 18,02 tonnellate in provincia di Matera e un aumento di 85,58 tonnellate nella provincia di Potenza (vedi tabelle 3 e 4 riportate successivamente), il che fa presumere un trasferimento di olio tra le due provincie (intraregionale). 

Dal mese di novembre si osserva una tendenza all’aumento delle giacenze che continua anche nel mese di dicembre, registrando al 31 del mese una giacenza regionale totale di 3.926,02 tonnellate. Nello specifico, si ritiene verosimilmente che le variazioni di giacenze registrate nei mesi di novembre e dicembre siano dovute alla trasformazione delle olive prodotte nell’ “oliveto Lucano”, esteso per circa 28.000 ha e distribuito quasi equamente fra le due provincie, come risulta nella tabella n 2 redatta sulla base del censimento ISTAT del 2010.

 

Tabella 2. Numero di aziende con olivo e superfici (ISTAT, Censimenti Generali dell’Agricoltura 2010)

 Località

N. aziende

Superfice

ha

Incidenza %

Provincia di Potenza

16.371

11.874

42

Provincia di Matera

16.459

16.129

57

Regione Basilicata

32.830

28.002

100

Media aziendale

0,85

 

Nel periodo novembre - dicembre, l’incremento regionale di giacenze risulta essere di 2842,49 tonnellate, quantità che risponde a circa il 64% dell’olio mediamente prodotto negli anni 2015/2019 pari a 4418 tonnellate. 

Approfondendo l’analisi a livello provinciale, risulta che l’incremento di giacenza riguarda specialmente la provincia di Potenza attestandosi circa al 93% (2643,23 tonnellate) rispetto al totale regionale (2842,49) e interessando quindi minimamente la provincia di Matera dove l’incremento di giacenza risulta solo di circa il 7% (199,26 tonnellate) (Tabelle 3 e 4).

Tabella 3. Variazione delle giacenze di olio nella provincia di Potenza, distinto per categorie nel periodo 16 set – 31 dic 2020. Dati in tonnellate

Data

Extravergine

Vergine

Lampante

Olio di oliva e raffinato

Olio di sansa

Non classificato

Totale

Differenze di giacenza rispetto al precedente periodo

16-set

457,90

3,80

29,77

27,84

475,91

22,42

1017,64

23-set

451,54

3,80

30,31

56,58

468,53

22,42

1033,19

15,55

30-set

424,45

3,80

31,10

51,47

234,29

22,42

767,53

-265,66

7-ott

484,03

3,80

28,51

64,40

250,96

21,40

853,10

85,58

14-ott

481,37

3,80

38,79

59,33

229,73

21,40

834,43

-18,67

21-ott

467,65

3,80

6,56

55,90

279,82

21,26

834,98

0,55

28-ott

450,26

3,80

8,26

61,81

246,36

21,26

791,74

-43,24

4-nov

496,39

3,80

9,21

77,06

394,15

28,09

1.008,70

216,96

30-nov

675,24

26,60

12,58

64,95

1.022,19

55,64

1.857,20

848,50

31-dic

1.498,30

9,50

12,60

53,73

1.827,71

33,13

3.434,97

1.577,77

 

Tabella 4. Variazione delle giacenze di olio nella provincia di Matera, distinto per categorie nel periodo 16 set – 31 dic 2020. Dati in tonnellate

Data

Extravergine

Vergine

Lampante

Olio di oliva e raffinato

Olio di sansa

Non classificato

Totale

Differenze di giacenza rispetto al precedente periodo

16-set

339,72

3,12

3,61

0,00

0,49

21,88

368,82

23-set

315,14

3,12

3,61

0,00

0,49

21,88

344,23

-24,58

30-set

309,63

3,12

3,61

0,00

0,49

19,26

336,10

-8,13

7-ott

291,61

3,12

3,61

0,00

0,49

19,26

318,09

-18,02

14-ott

290,06

3,12

0,88

0,00

0,49

18,98

313,53

-4,56

21-ott

285,30

4,20

0,88

0,00

0,49

19,18

310,05

-3,48

28-ott

261,09

4,20

0,88

0,00

0,40

25,23

291,80

-18,25

4-nov

273,33

4,13

0,88

0,00

0,40

34,87

313,61

21,81

30-nov

364,32

3,32

1,12

0,00

0,40

61,16

430,32

116,71

31-dic

440,46

3,32

1,12

0,00

0,31

45,85

491,06

60,74

 

Il dato risultata particolare poiché ci si aspetterebbe un aumento proporzionale nelle due province risultando l’“oliveto lucano” ripartito quasi equamente fra di esse. Probabilmente si può interpretare il dato come una vendita/trasferimento di olive tal quale o, quanto meno, la vendita/trasferimento di olio appena prodotto verso la provincia di Potenza.

Di certo i dati sulla produzione olivicola (come quantità totale di olio e come ripartizione della produzione fra le province) sono ancora da definire e, comunque, risultati più dettagliati e completi potranno essere tratti a fine campagna attraverso l’analisi dei dati del registro telematico di carico e scarico aggiornato mediante le comunicazioni di produzione dichiarate dai frantoiani.

Dalla figura 1 appare evidente come le curve che descrivono l’andamento delle giacenze nella provincia di Potenza, da sole, risultano praticamente sovrapponibili alle curve che descrivono l’andamento delle giacenze a livello regionale.

In definitiva, dalle analisi delle giacenze, la provincia di Potenza, come più volte emerso, riveste un ruolo di spicco nella commercializzazione dell’olio di oliva.

 

Galleria immagini

×

Agrifoglio n. 101 -  

Temi
Produzioni agroalimentari di qualità
Autori
Antonio Buccoliero

Funzionario Alsia