Pomodoro, in Basilicata due giorni di "valutazione partecipativa"

Il 18 agosto a Castronuovo di Sant'Andrea, mentre il 19 tocca all'Azienda "Pollino" dell'ALSIA

Data : 18 August 2020

Il 18 e 19 agosto, rispettivamente a Castronuovo di Sant'Andrea e a Rotonda (PZ), la Rete Semi Rurali, l’azienda sementiera Arcoiris, il Parco Nazionale del Pollino, Federparchi e ALSIA (Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura) promuovono due appuntamenti per approfondire e effettuare la valutazione partecipativa del pomodoro e in particolare di quello legato al progetto europeo Solibam.

Gli incontri si svolgeranno direttamente sui campi, e consentiranno un approccio diretto e operativo per la promozione e valorizzazione delle biodiversità. L'attività è finanziata dal progetto Liveseed, e rientra nell'ambito dell'azione realizzata dall’Associazione Rete Semi Rurali con il sostegno del progetto RGV/FAGO/RSR 2020-2022 del Ministero per le Politiche agricole, Forestali e Alimentari.

L'incontro del 18 agosto, a Castronuovo di Sant'Andrea, riguarda non solo il progetto Solibam ma anche  14 diverse varietà locali e moderne. Il 19 agosto, invece, nell'Azienda agricola sperimentale dell'ALSIA “Pollino” di Rotonda, in località Incoronata, il programma prevede - dopo la registrazione dei partecipanti alle ore 9 - la visita ai campi sperimentali di questa Azienda speciale e le conclusioni del professor Salvatore Ceccarelli, già professore associato di risorse genetiche e successivamente di miglioramento genetico alla Facoltà di Agraria dell'Università di Perugia. 

Il progetto europeo Solibam avviato dall’Associazione Rete Semi Rurali, coinvolge anche diversi soggetti pubblici e privati tra cui, da circa tre anni, anche l'ALSIA. Il progetto punta a incrementare infatti la biodiversità di alcune colture, tra cui il pomodoro, avviando la  sperimentazione di circa 20 varietà locali provenienti da Spagna, Italia e Francia, con lo scopo di testarle in varie aziende biologiche per selezionare in maniera partecipativa le migliori quattro per ciascun tipo. Questa popolazione è stata coltivata in due aziende biologiche in italia da Arcoiris, ottenendo così il seme F3. Questa semente è stata distribuita fornita a cinque aziende bio, tra cui l'Azienda sperimentale dell'Alsia “Pollino”, nel 2018, nell'ambito del progetto Europeo  Horizon2020 Liveseed.

Redazione