Olivarum 2020, premiato l'Oleificio Trisaia di Rotondella

Selezionati venti oli extravergine di eccellenza, ambasciatori della Basilicata del gusto
didascalia.

.

Data:24 Apr 2020

Fruttato intenso verde, note di mandorla e spezie: è l’olio extravergine di oliva “Torre Cantore”, prodotto dall’Oleificio Trisaia di Rotondella, il vincitore della XVI Premio regionale Olivarum. E all’azienda di Nicola Suriano è andata anche la menzione speciale di “Grande produttore”. Le altre quattro menzioni speciali sono state assegnate all’azienda Marvulli di Matera per il miglior “Biologico”, all’azienda agricola Quinto di Montalbano Jonico per l’“Olio monovarietale”, ai Frantoiani del Vùlture di Venosa per la “Dop Vulture” e all’Antico frantoio Di Perna di Campomaggiore per il “Prodotto di montagna”.

Per la prima volta, inoltre, sono stati premiati gli “Oli lucani di eccellenza”, i venti extravergine, cioè, che sono stati valutati con un punteggio di almeno 80/100.

L’emergenza coronavirus, quindi, non ha fermato il Premio Olivarum che, nonostante si sia stai costretti a rinunciare alla cerimonia pubblica per la consegna del prestigioso riconoscimento, compie un notevole balzo in avanti dal punto di vista della qualità.

“A questo concorso – conferma Alfredo Marasciulo, capo panel di assaggio e presidente della giuria di Olivarum 2020 - ho rilevato la partecipazione di oli che possono ambire a vincere grandi concorsi nazionali e internazionali. Ho trovato una grandissima qualità nella gran parte dei campioni partecipanti”. 

Segno che l’opera di divulgazione delle buone pratiche in campo e in frantoio, svolta con costanza dal Dipartimento politiche agricole e forestali della Regione Basilicata e dall’ALSIA, ha dato i suoi frutti: la Basilicata del gusto potrà finalmente essere rappresentata da una “squadra” di oli di eccellenza, espressione delle diverse cultivar e dei territori.

“Olivarum non è solo un concorso,  è molto di più – ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli. Rappresenta un’occasione di confronto tra produttori e frantoiani per migliorare il prodotto e i processi produttivi, oltre a diffondere una cultura della qualità dell’olio extra vergine, valido alleato di una dieta sana. Tutti gli oli di eccellenza selezionati – ha continuato Fanelli – faranno parte del variegato paniere agroalimentare di cui la nostra terra è ricca, contribuendo a rappresentare l’identità della Basilicata agricola nel mondo, nelle fiere e nelle boutique del gusto. I nostri oli di eccellenza potranno così essere apprezzati dai consumatori, sempre più attenti alla qualità degli alimenti”. 

In totale, a questa edizione del Premio Olivarum hanno partecipato 48 oli provenienti da 30 comuni della provincia di Matera e di Potenza, prodotti nella campagna agraria 2019/20. I campioni di olio sono stati sottoposti a valutazioni organolettiche e ad esami chimico-fisici dal Panel di Assaggio regionale presso il Centro ricerche dell'ALSIA "Metapontum Agrobios".  

Solo il 14% dei campioni ha presentato leggeri difetti (riscaldo/morchia, muffa/terra ed avvinato) che richiedono una maggiore attenzione nelle fasi di raccolta, nei tempi e nelle temperature di molitura. “Come in ogni concorso – spiega il capo panel Marasciulo - ci sono campioni buoni e altri meno. In ogni concorso il momento più bello è quello della premiazione, ma quello più utile è quello del confronto con chi non si è classificato bene. L’auspicio è che i pochi produttori che hanno presentato prodotti non eccezionali lo abbiano fatto con lo spirito giusto, quello cioè di partecipare per mettersi in discussione, confrontarsi con altre realtà e trovare le giuste motivazioni per migliorarsi e vincere l’anno successivo”.

I campioni di olio non utilizzati, pari a 200 bottiglie, saranno dati in beneficenza alle famiglie più bisognose.

 

 

“Premio Regionale Olivarum per i migliori oli extravergine di oliva

XVI Edizione - Annata 2019/2020”

 

Premio Olivarum

Menzioni speciali

Denominazione olio

Ditta

COMUNE

Primo

 Classificato

Grande Produttore

Torre Cantore

Oleificio Trisaia

Rotondella (MT)

Oli Lucani di

Eccellenza

Biologico

Cenzino

Az. Ag. Vincenzo Marvulli

Matera (MT)

Monovarietale

Monocultivar Coratina

Az Agricola Quinto

Montalbano Jonico (MT)

Dop Vulture

Vùlture DOP

Frantoiani del Vùlture s.r.l.

Venosa (PZ)

Prodotto di Montagna

BIO

Antico Frantoio Di Perna

Campomaggiore (PZ)

Aurum

Frantoio Oleario F.lli Pace

Pietragalla (PZ)

Giardino Arcieri

Az. Agr. Fanelli Francesco

San Mauro Forte (MT)

Frantoio Biscione

Frantoio Biscione Pietro

Cancellara (PZ) 

Effluvio

Az. Agricola Carriero

Montescaglioso (MT)

Coratina monovarietale

Cantine del Notaio

Rionero in Vulture (PZ) 

L'Evo degli Avi

G&D Srls

Colobraro (MT)

Lamia

Giovanni Lacertosa snc di Rosanna lacertosa & C.

Ferrandina (MT)

Bioagrimar

Soc. Agricola Agrimarsnc

Genzano di L. (PZ) 

Fontana dei Santi

Impresa Agricola Pepe Luciano

Albano di Lucania (PZ) 

Principe

OP Soc Rapolla Fiorente

Rapolla (PZ) 

Classico

Soc. Agricola Agrielaiasrl

Pisticci (MT)

Mantenera

Az. Agr. Mantenera

Tricarico (MT)

Tenuta Golfi

Frantoio Oleario Grassanese

Grassano (MT)

Ti olio bene

AzAgr.Musillo Angelo

Bernalda (MT)

La cultura del gusto

Soc. Agr. Il legume dei Sassi

Matera (MT)

Galleria immagini

×

Video

  • Olivarum 2020, premiati gli extravergine di Basilicata
  • Olivarum 2020, il commento del capo panel Alfredo Marasciulo