Nove etichette di Aglianico made in Basilicata nella Guida Vitae 2021

Premiate dall'Ais con le quattro viti: il punteggio massimo, in attesa di conoscere il vincitore del Tastevin

Data : 19 November 2020

Sono nove le etichette lucane premiate dall’AIS- Associazione italiana sommelier con le quattro viti, il punteggio massimo assegnato ai vini recensiti in Guida Vitae 2021.

Si tratta di Aglianico del Vulture Superiore FIORDIMARNA 2015 – Basilisco, Aglianico del Vulture GESUALDO 2017 - Cantina di Venosa, Aglianico del Vulture Superiore LA FIRMA 2015 - Cantine del Notaio, Aglianico del Vulture Superiore ELEANO 2017 – Eleano, Aglianico del Vulture TITOLO 2018 - Elena Fucci, Aglianico del Vulture Superiore DAGINESTRA 2016 – Grifalco, Aglianico del Vulture ROTONDO 2017 – Paternoster, Aglianico del Vulture Superiore SERPARA 2016 - Re Manfredi Cantine Terre degli Svevi, Aglianico del Vulture Superiore DIVINUS 2015 - Terre dei Re.

In totale, quest’anno, sono 2014 le aziende recensite nell’edizione cartacea: 694 i vini che hanno ricevuto le quattro viti e 169 quelli premiati per avere espresso un esemplare rapporto tra valore produttivo e prezzo di vendita, mentre 114 i vini contraddistinti dalla freccia di Cupido, il simbolo che identifica gli assaggi capaci di emozionare fin dal primo sorso.

Ma per conoscere i 22 produttori, uno per regione, insigniti del prestigioso Tastevin AIS bisognerà attendere la presentazione ufficiale della Guida Vitae 2021 che si terrà, in diretta streaming, sabato 28 novembre 2020, dalle 11 alle 13. Saranno i produttori, insieme ai rappresentanti dell’Associazione, a parlare delle proprie etichette e a descrivere le vicende affrontate durante un anno vinicolo peculiare come il 2020.

M. Agata