Irroratrici in frutteto, videoconferenza per confronto a più voci

Dalle norme europee fino al corretto utilizzo e controllo dei macchinari, focus sui temi più importanti per agricoltori e tecnici

Data : 23 November 2020

Migliorare l'efficienza dei trattamenti fitosanitari grazie a semplici accorgimenti e all'utilizzo di nuove tecnologie che garantiscono risultati adeguati. E' il focus attorno al quale il 25 novembre, a partire dalle 17.00, in videoconferenza si svolgerà il seminario “Regolazione delle irroratrici in frutteto”, promosso dell’ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura, in collaborazione con l'Associazione italiana per la Protezione delle Piante, l'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Matera, e il Collegio dei Periti agrari e dei Periti agrari laureati della provincia di Potenza. 
Le normative europee contenute nella direttiva 2009/128/Ce hanno introdotto l’obbligo di controlli funzionali periodici delle irroratrici nei Centri di prova accreditati alla regolazione in campo, controlli che possono assicurare efficienza e risparmio: nelle aziende lucane, e in quelle frutticole del Metapontino in particolare, proprio questo importante passaggio è centrale per consentire significativi margini di miglioramento. Diventa, perciò, fondamentale aggiornare tecnici e agricoltori ai quali è rivolto il seminario, che punterà in particolare su aspetti come la regolazione dei volumi dei prodotti fitosanitari nelle macchine irroratrici e la scelta degli ugelli in frutteto.
I lavori si apriranno con i saluti del direttore dell'ALSIA, Aniello Crescenzi, e del presidente dell'Ordine degli Agronomi e Forestali della provincia di Matera, Carmine Cocca. Seguirà l'introduzione affidata a Gianfranco Romanazzi, presidente dell'Associazione italiana per la Protezione delle Piante. Di controllo funzionale e regolazione delle irroratrici parlerà Arturo Caponero, responsabile dei Servizi fitosanitari dell'ALSIA, mentre la regolazione di campo delle irroratrici in frutteto verrà sviluppata da Massimiliano Mochetti, di Braglia Srl. 
Le iscrizioni potranno essere effettuate compilando il modulo rintracciabile all’indirizzo https://bit.ly/ALSIA-irroratrici. I lavori saranno comunque trasmessi anche in diretta streaming sulla pagina Facebook di ALSIA Basilicata. 
Per la videoconferenza è previsto il riconoscimento di crediti formativi per i Dottori agronomi e Forestali e per i Periti Agrari e Periti agrari laureati. 

 

Antonella Ciervo