Drupacee in Basilicata nel 2020-21, bilancio fitosanitario senza particolari criticità

Il contributo dell'ALSIA ad un seminario organizzato dall'AIPP, in collaborazione con "Giornate fitopatologiche". La sharka maggiore avversità per pesco e albicocco

Pesche con forti sintomi di sharka

Pesche con forti sintomi di sharka

Data : 18 October 2021

La gestione fitosanitaria delle drupacee in Basilicata - albicocco, pesco e susino in particolare - nel biennio 2020-21 non ha registrato particolari criticità, anche se l'epidemia di sharka si conferma la maggiore avversità per pesco e albicocco. E quanto emerge dall'intervento di Arturo Caponero, responsabile del Servizio di difesa integrata dell’ALSIA, tenuto nel corso del webinar “Bilancio fitosanitario delle drupacee” dell’inizio di ottobre. 

Il webinar sulle drupacee, nel corso del quale si è fatto il punto sulle principali problematiche di alcune tra le più importanti colture frutticole coltivate in Italia, fa parte di un ciclo di 15 seminari, tenuti on-line, organizzati dall’AIPP, l'Associazione italiana per la protezione delle piante, in collaborazione con “Giornate Fitopatologiche”. L’obiettivo è quello di armonizzare la raccolta delle informazioni e confrontare le esperienze di gestione biologica e integrata delle avversità parassitarie delle principali colture nazionali.

Al bilancio delle drupacee, oltre alla Basilicata, hanno partecipato il Trentino, il Piemonte, il Veneto, l’Emilia Romagna e la Calabria. Per tutte la sharka, o vaiolatura virale delle drupacee, è risultata la problematica più importante. Esclusivamente per le regioni del Nord, al secondo posto si è posizionata quella provocata dalla cimice asiatica.

I risultati della Basilicata sono stati raccolti dalla rete di monitoraggio dell’ALSIA, da quella dell’Ufficio Fitosanitario della Regione Basilicata, e da tecnici di alcune delle Organizzazioni di produttori operanti in regione. Nonostante la drastica riduzione della disponibilità di prodotti fitosanitari chimici, la gestione integrata delle drupacee non presenta particolari criticità in Basilicata, se condotta razionalmente e con l’ausilio di strumenti di monitoraggio e di supporto alle decisioni, come quelli gestiti dall’Agenzia e basati sui modelli previsionali.

L’intero webinar sul bilancio fitosanitario delle drupacee è stato registrato: CLICCA QUI per visionarlo.

La Basilicata parteciperà ai prossimi bilanci fitosanitari dell’uva da tavola, degli agrumi e dell’olivo. CLICCA QUI per vedere l’elenco completo dei bilanci fitosanitari e le date previste per gli incontri.

Redazione