Agrobiodiversità e PAT, il 28 maggio intesa tra ALSIA e UNPLI

L'accordo per il coinvolgimento delle Pro Loco sarà sottoscritto nel corso di un seminario organizzato per le 17:00 nell'Azienda agricola "Pollino", a Rotonda (PZ)

Data : 27 May 2021

Un protocollo di intesa sulle azioni dirette alla salvaguardia del patrimonio enogastronomico e della cultura rurale, e a favorire la valorizzazione dei PAT, i Prodotti Agroalimentari Tradizionali e tipici della Basilicata. A sottoscriverlo, il 28 maggio 2021, nella sede dell’Azienda Agricola sperimentale dimostrativa dell’ALSIA “Pollino” di Rotonda (PZ), saranno il direttore dell’Agenzia, Aniello Crescenzi, e il presidente delle Pro Loco UNPLI Basilicata, Rocco Franciosa, in occasione del seminario ALSIA su agrobiodiversità e PAT che si terrà nell’Azienda a partire dalle ore 17:00.

Con il protocollo, ALSIA e UNPLI collaboreranno in Basilicata, tra l’altro, per individuare e segnalare le produzioni agroalimentari tipiche e tradizionali della biodiversità agricola ed alimentare, per monitorare il fenomeno dell’erosione delle produzioni e delle ricette della cultura contadina, e per realizzare indagini storiche sulle produzioni agroalimentari regionali. “Dalla collaborazione con l’UNPLI – ha commentato il direttore dell’ALSIA, Crescenzi - nasceranno quindi anche i dossier per il riconoscimento dei PAT e per eventuali prodotti a marchio comunitario, come IGP, DOP, e DOC, le attività di promozione della cultura alimentare e tipica, le iniziative di diffusione e commercializzazione dei prodotti agroalimentari tradizionali e tipici, nonché il supporto di iniziative come la partecipazione a sagre, mercatini della biodiversità, fiere e mostre, le campagne promo-pubblicitarie e di immagine, la realizzazione di ricerche di mercato, di incontri tra operatori economici, di servizi di informazione, di assistenza e consulenza  alle imprese, di organizzazione di seminari e convegni. In queste attività saranno coinvolte le Pro Loco della Basilicata”.

Nel corso del seminario, alle Pro Loco dell’area Sud della Basilicata sarà tra l’altro presentato il progetto del 2° Itinerario della Biodiversità di interesse agricolo e alimentare promosso dall’Agenzia, primo campo di prova di questa nuova collaborazione tra ALSIA e UNPLI, che vedrà impegnati in rete produttori, trasformatori e ristoratori sulla valorizzazione e tutela dei prodotti PAT, IGP e DOP.

Durante l’evento sarà inoltre presentato e distribuito il Quaderno ALSIA n. 16 sulle “Produzioni agroalimentari tradizionali dell’area sud della Basilicata”, supplemento monografico di Agrifoglio, la rivista di agricoltura sostenibile dell’Agenzia.

Redazione