Focus

Consigli per l'irrigazione, supporto specialistico ALSIA alle imprese agricole lucane

Attraverso un bando, è possibile essere guidati gratuitamente nell'uso di IRRIFRAME per l'elaborazione di piani irrigui aziendali
didascalia.

.

Data:31 May 2022

Nell’area del Mediterraneo l’irrigazione è una pratica necessaria per l’ottenimento di produzioni economicamente sostenibili e di elevata qualità. Considerato che le disponibilità delle risorse idriche variano in funzione dell’andamento stagionale ed i fenomeni di cambiamento climatico hanno modificato il regime pluviometrico, si comprende che è necessario utilizzare in maniera efficiente questo bene molto più rispetto al passato. Del resto, in Italia l’agricoltura consuma circa il 60% delle risorse idriche disponibili, con un’efficienza di impiego molto bassa (45%) che evidenzia la necessità di migliorare significativamente questo dato.

Una possibile soluzione in campo agricolo è quella dell’ammodernamento delle tecnologie irrigue, basato sui sistemi a micro portata di erogazione ad elevata efficienza, come il metodo a “goccia” e la sub irrigazione. In tutti i casi, due sono le domande della pianificazione irrigua, "quando" e "quanto" irrigare. Considerato che la Basilicata possiede una rete di stazioni agrometeorologiche, il bilancio idrico colturale a scala aziendale può essere automatizzato grazie all’uso di Irriframe.

Esso è un SSD (sistema di supporto alle decisioni) finanziato dal Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole e Forestali) ed utilizzato dai Consorzi di Bonifica che aderiscono all’ANBI (Associazione Nazionale delle Bonifiche), con il coordinamento tecnico-agronomico del CER (Consorzio per il Canale Emiliano Romagnolo), già in uso da oltre un ventennio che consiglia "quando" e "quanto" irrigare. Supporto che di recente si è arricchito di nuove funzioni ed utility come i programmi di fertirrigazione, file di log e lettura dei sensori di umidità del terreno.

Di recente, l’ALSIA ha pubblicando un bando con l’obiettivo di promuovere l’accesso delle imprese agricole al servizio specialistico “IRRIFRAME”, allo scopo sia di razionalizzare l’uso dell’acqua in agricoltura e sia di migliorare la sostenibilità ambientale. Agli imprenditori agricoli viene fornita consulenza e assistenza tecnica gratuita all’uso di IRRIFRAME per l'elaborazione di un piano irriguo colturale a livello aziendale e uno studio agrometeorologico dell’area per l’individuazione delle caratteristiche climatiche e le potenzialità produttive. Questo bando è aperto fino al raggiungimento di 300 aziende complessive.

 

Come funziona Irriframe

Questo supporto si alimenta quotidianamente dei dati del Servizio Agrometeorologico Lucano (SAL) con l’obiettivo primario di giungere a consistenti risparmi d’acqua mantenendo elevata e migliorando la produttività delle colture. Infatti, questo SSD permette di individuare il preciso momento dell’intervento irriguo ed il volume di adacquata basandosi su dati del bilancio idrico del sistema suolo/pianta/atmosfera.

Dal punto di vista agronomico si basa sul bilancio idrico del terreno (apporti - perdite di acqua), sia per le colture erbacee che arboree. In entrambi i casi, il bilancio idrico viene calcolato per differenza tra apporti (precipitazioni ed irrigazioni) e perdite (percolazione, ruscellamento e consumo delle colture). Il consumo idrico colturale è stimato utilizzando l’evapotraspirazione potenziale (ET0) e i coefficienti colturali (Kc) tipici delle varie fasi fenologiche di ogni coltura. Per la definizione delle fasi fenologiche colturali e dei relativi coefficienti, il servizio utilizza il modello delle sommatorie termiche, ossia dei gradi giorno necessari per l’induzione nella pianta della fase fenologica considerata. Naturalmente esiste la possibilità di modificare il calcolo qualora la previsione del modello si discosti dalla realtà a causa di andamenti climatici anomali.

Ad ogni stadio corrisponde un coefficiente colturale che varia in maniera lineare e quotidiana nell’intervallo compreso tra lo stadio fenologico considerato e il successivo. I risultati dell’elaborazione del bilancio sono: un consiglio irriguo ed un valore di umidità del terreno per ogni giorno del periodo esaminato.

Irriframe è stato progettato perché l’utente, previa registrazione, possa accedere al servizio ed ottenere il consiglio irriguo inserendo alcuni dati aziendali e la posizione del campo tramite google maps (fig. 1). In tal modo esso si collega ad una stazione agrometeorologica dell’ALSIA, poi si inseriscono i dati colturali di inizio ciclo, come trapianto (colture ortive) o fioritura (colture arboree), la data prevista di raccolta, tipo di terreno, tipo di impianto di irrigazione, distanza degli irrigatori e loro portata (fig. 2).

Il risultato delle elaborazioni è contenuto in una pagina che per le colture indicate fornisce (fig. 3):

  • l’evapotraspirazione effettiva colturale;
  • il deficit idrico espresso in millimetri e la durata di funzionamento dell’impianto irriguo elaborati al giorno precedente;
  • la data della prossima irrigazione;
  • il volume irriguo alla data prevista, espresso sempre in millimetri e il tempo di funzionamento dell’impianto;
  • la possibilità di visualizzare graficamente il bilancio idrico (fig. 4).

 

Irriframe è un servizio telematico diffuso in molte regioni d’Italia (fig. 5), in grado di raggiungere capillarmente le aziende agricole e quanti operano nel settore. Si accede dal portale dell’ALSIA: CLICCA QUI.

Per ulteriori informazioni contattare il funzionario di riferimento dott. Emanuele Scalcione, tel. 0835.244365, e-mail: emanuele.scalcione@alsia.it.

Galleria immagini

×

Agrifoglio n. 109 -  

Temi
Agrometeorologia
Autori
Emanuele Scalcione

ALSIA

Pietro Di Chio

ALSIA

Giuseppe Fabrizio

ALSIA

Le donne vittime di violenza e stalking attraverso il numero verde 1522, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per le pari opportunità, attivo 24 ore su 24 e accessibile da tutto il territorio nazionale, possono chiedere aiuto e sostegno nonché ricevere informazioni. L'assistenza telefonica consente un graduale avvicinamento ai servizi con assoluta garanzia di anonimato.
Il Comitato Unico di Garanzia dell' ALSIA