Supporto al controllo delle Macchine Irroratrici

didascalia.
Temi
SeDI
Referente
Arturo Caponero

arturo.caponero@alsia.it

Le ditte della Basilicata che esercitano l'attività di “Centro prova” per il controllo delle macchine irroratrici devono attenersi alle disposizioni previste dalle Determine dell'ALSIA n. 180/2013 e 17/2015.

Per consentirie l'organizzazione delle eventuali attività ispettive i Centri di Prova avranno l'obbligo di comunicare, attraverso e-mail al referente dell'ALSIA arturo.caponero@alsia.it, con almeno 2 giorni lavorativi di anticipo, le seguenti informazioni:

  1. Luogo ove avverrà il controllo funzionale (Comune, Via, numero civico o se non disponibili, Contrada e nome dell’Azienda);
  2. Data del controllo ed indicazione se in mattinata o pomeriggio;
  3. Intestatario/i delle macchine da controllare;
  4. Tecnico incaricato al controllo funzionale

L’esecuzione del controllo funzionale sarà effettuata secondo quanto stabilito da specifiche check-list che dovranno essere conservate presso il Centro prova per non meno di 5 anni. A conclusione positiva del Controllo Funzionale, il Centro prova avrà 7 giorni di tempo per inviare al referente dell'Alsia le copia dell’attestato di prova. L’irroratrice certificata dovrà pertanto presentare, ben visibile, l’adesivo di avvenuto controllo conforme a quanto disposto dal Piano di Azione Nazionale (P.A.N.) approvato con Decreto Ministeriale del 22/01/2014.

A partire dalla data di autorizzazione all'attività dei Centri di Prova, la Commissione di controllo dell’ALSIA svolge un’attività di verifica tecnico-amministrativa periodica: ogni 24 mesi per Centri che effettuano fino a 200 controlli/anno, e ogni 12 mesi per quelli che effettuano più di 200 controlli/anno. La verifica riguarda sia la gestione della documentazione e dei dati relativi ai controlli effettuati, sia la conformità della strumentazione impiegata.