Accreditamento Centri di Prova per controllo macchine irroratrici

didascalia.
Temi
SeDI
Referente
Arturo Caponero

arturo.caponero@alsia.it

Info

Scarica il modulo/documento pdf
download

Dal 2014, il "controllo funzionale" periodico delle macchine irroratrici per la distribuzione dei prodotti fitosanitari è diventato obbligatorio per tutte le aziende agricole (D. Lgs 150/2012 e Piano di Azione Nazionale). La periodicità minima del controllo sarà ogni 5 anni fino al 2020, e successivamente ogni 3 anni. La responsabilità del sistema di controllo è su base regionale e, con L.R. n. 9/2015, la Regione Basilicata ha delegato l'ALSIA alla gestione del Servizio.

Il "controllo funzionale" e l'eventuale successiva "taratura" sono effettuati da Centri prova accreditati a livello regionale che possono operare sull'intero territorio nazionale. Il titolare del Centro Prova che intende chiedere l’autorizzazione ad operare alla struttura competente deve essere maggiorenne, in possesso almeno del titolo di studio di licenza media ed essere iscritto alla C.C.I.A.A.

I Centri Prova, per essere autorizzati al servizio per il controllo funzionale e la taratura delle attrezzature per la distribuzione dei prodotti fitosanitari, devono presentare apposita domanda alla struttura competente, e devono possedere i alcuni requisiti minimi.

Per ottenere l’abilitazione a svolgere l’attività di controllo funzionale delle macchine irroratrici occorre aver seguito e superato con esito positivo un corso di abilitazione con valutazione finale, come previsto dalla metodologia ENAMA. I corsi nel territorio regionale sono organizzati periodicamente dall'ALSIA al raggiungimento di un numero minimo di richieste.

Procedure e metodologie sono definite dagli allegati delle Determine Dirigenziali ALSIA n. 180/2013 e 17/2015

Nelle Info, il documento di sintesi su procedure e metologie per l'accreditamento dei Centri di Prova.