National Geographic Festival delle Scienze fino al 18 settembre a Firenze, spazio anche alla biodiversità agricola

Ricco programma di iniziative per approfondire il rapporto fra genetica e conservazione della fauna. Prevista anche la presentazione di un libro sui semi ritrovati

Fino al 18 settembre a Firenze il National Geographic Festival delle Scienze

Fino al 18 settembre a Firenze il National Geographic Festival delle Scienze

Data : 15 September 2020

Dalle sfide spaziali alla ricerca sul Dna fino all'alternativa all'agri-business delle multinazionali. C'è tutto questo nel ricco programma del National Geographic Festival delle Scienze di Firenze che chiuderà il 18 settembre ed è promosso dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Codice edizioni. Il programma si alternerà fra incontri per comprendere come si addestrano gli astronauti ma anche approfondimenti sul rapporto fra genetica e conservazione della fauna selvatica fino alla presentazione di pubblicazioni sui semi antichi e la biodiversità agricola. In particolare venerdì 18 settembre verrà presentato il libro "Semi ritrovati" di Elisabetta Tola e Marco Boscolo. In un vero e proprio racconto on the road ci due autori sono andati a conoscere i guardianidella biodiversità agricola che hanno imparato la sua lezione: ricercatori, contadini e nuovi artigiani che oggi stanno innovando lagricoltura recuperando le varietà e i semi locali che rischiano di scomparire, sostituiti da prodotti industriali uguali in tutto il mondo ma poco adatti a far fronte agli effetti del cambiamento climatico. 

Antonella Ciervo