Giovani e agricoltura: La Banca delle Terre Ismea posticipa i bandi

La misura riguarda l'insediamento dei giovani in agricoltura. Slitta al 31 luglio 2020

Data : 26 March 2020

L’Ismea ha deciso di posticipare la pubblicazione del bando per l’insediamento dei giovani in agricoltura a data successiva al 31 luglio 2020, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei giovani ed evitare che le misure di contenimento dell’emergenza Covid-19 possano limitare l’accesso alle agevolazioni. Inoltre, sempre a favore dei giovani ha deciso di posticipare al 31 maggio 2020 il termine per la presentazione delle manifestazioni d’interesse per la vendita dei Terreni in Banca delle Terre. L’istituto comunicherà eventuali variazioni delle date che si dovessero rendere necessarie in conseguenza dell’evolversi dell’emergenza sanitaria. La "Banca nazionale delle terre agricole" (di seguito, Banca), istituita dall'art. 16 della legge 28 luglio 2016, n. 154, costituisce l'inventario completo dei terreni agricoli che si rendono disponibili anche a seguito di abbandono dell'attività produttiva e di prepensionamenti, raccogliendo, organizzando e dando pubblicità alle informazioni necessarie sulle caratteristiche naturali, strutturali ed infrastrutturali dei medesimi, sulle modalità e condizioni di cessione e di acquisto degli stessi. La Banca, gestita da ISMEA, opera a livello nazionale.

Giovanni Martemucci