Cresce di 6 milioni di euro la dotazione finanziaria della Sottomisura 4.2 “Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli”.  I fondi, rientranti nel Programma di sviluppo rurale (Psr) Basilicata 2014-2020 saranno utilizzati per gli 11 progetti candidati all’avviso pubblico che in prima battuta erano stati ritenuti ammissibili ma non finanziabili per carenza di fondi. La dotazione complessiva del bando, inizialmente di 10 milioni di euro sale quindi a 16 milioni.

La prima parte delle risorse aveva permesso di finanziare “21 istanze con importo inferiore a 750 mila euro”. Delle 15 candidature ammesse con “importo superiore a 750 mila euro” solo 4 erano state finanziate, mentre le altre erano state escluse dal beneficio per carenza di fondi, “nonostante il livello qualitativo delle proposte fosse significativo”.

“Per questo motivo - ha evidenziato regionale alle Politiche agricole l’assessore Fanelli -  la Giunta ha ritenuto necessario incrementare la dotazione finanziaria del Bando Sottomisura 4.2 di ulteriori 6 milioni di euro. Le aziende produttrici destinatarie del contributo, adesso,  avranno la possibilità di trasformare e commercializzare le proprie produzioni primarie, incrementando il valore aggiunto e connettendosi con il sistema delle filiere regionali di recente costituzione”.

L’obiettivo della Sottomisura 4.2 è  proprio quello di “potenziare la redditività delle aziende agricole promuovendo tecnologie innovative”.