Agricoltura biologica,  semina su sodo e produzione integrata: sono stati pubblicati i bandi relativi all’annualità 2019.

C’è tempo fino al 15 maggio per  fare richiesta dei contributi  previsti nell’ambito del Psr Basilicata 2014-2020.  

Sul Bur- Bollettino ufficiale della Regione n.11 del 1 marzo 2019 sono consultabili gli avvisi pubblici per ottenere  gli aiuti relativi a:

 -  Misura 11.2  a  sostegno dell’introduzione al metodo della produzione biologica in azienda, come definito dai Regolamenti (CE) n. 834/2007 e 889/08  (Sottomisura 11.1)  e del mantenimento del metodo laddove sia stato già adottato (Sottomisura 11.2)

- Sottomisura 10.1.4-1: Agricoltura Conservativa che sostiene l’adozione di modalità alternative all’aratura al fine di preservare e migliorare la risorsa suolo con la non lavorazione (semina su sodo) con un effetto positivo anche sul contenimento del dissesto idrogeologico e sulla stabilità dei versanti

- Sottomisura 10.1.1: Produzione Integrata che incentiva un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e dei fertilizzanti attraverso il rispetto dei Disciplinari di Produzione Integrata che favoriscono la riduzione di tali prodotti contribuendo in modo significativo alla conservazione della biodiversità e al miglioramento della risorsa idrica.

Possono accedere  alle misure gli agricoltori singoli o associati dell’intero territorio regionale.   L’aiuto, che ha una durata di 5 anni,  è corrisposto sulla base degli ettari oggetto di impegno e delle colture praticate.

E’ possibile presentare le domande,  nelle sedi dei CAA (centri assistenza agricola) convenzionati con AGEA o con invio elettronico tramite SIAN.

 

I bandi completi sono disponibili ai link1

                                                   link2

                                                   link3