Dal 7 al 9 novembre, a Matera si terrà il XVII congresso nazionale dell’Ordine dei dottori Agronomi e dottori Forestali #Agrofor2030- The Global goals.

Sicurezza alimentare, città vivibili e comunità sostenibili, sicurezza ambientale e gestione delle foreste: sono questi  i 4 obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu che saranno al centro delle tre giornate congressuali.

“La scelta della città di Matera è derivata dalla necessità di proiettare tematiche europee in una realtà importante quale quella della Basilicata. I temi prescelti rappresentano la sintesi di una professione in evoluzione costante che risponde quotidianamente sul territorio. Agenda 2030 è oggi un obiettivo ambizioso che verrà trattato nel congresso in tre giornate ricche di contenuti tecnici e culturali– afferma Sabrina Diamanti, Presidente CONAF – L’apertura del congresso nell’aula magna dell’Università testimonia la nostra particolare attenzione ai giovani che solo con una corretta preparazione e appoggiandosi alla scienza possono diventare professionisti in grado di superare le sfide”.

“I quattro temi oggetto del Congresso–  sottolinea Carmine Cocca, presidente regionale dell’Ordine-  sono perfettamente inglobati nel progetto europeo della nostra professione al livello locale. I dottori agronomi e dottori forestali sono oggi valore aggiunto per una Basilicata che sta vivendo un momento di forte evoluzione territoriale, dove l’ecosostenibilità e la qualità delle produzioni sono più che mai capisaldi imprescindibili”.