Focus

Basilicata, domande fino al 30 settembre per il bando "Viabilità rurale e acquedotti rurali"

Avviso speciale della Regione per 15 comuni delle Aree Interne "Marmo Platano" ed "Alto Bradano"
didascalia.

campagne vicino a Palazzo San Gervasio (PZ).

Data:20 Aug 2020

C’è tempo fino al 30 settembre prossimo per presentare domanda e partecipare al bando della Sottomisura 4.3.1 "Viabilità rurale ed acquedotti rurali" - Avviso speciale Aree Interne ‘Marmo Platano’ ed ‘Alto Bradano’, a valere sul PSR, il Programma di Sviluppo Rurale Basilicata per il periodo 2014-2020.Il bando rientra nelle tipologie di investimenti da realizzare nell’ambito della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI).

A poter usufruire dei contributi sono in tutto 15 comuni, e il bando presenta una dotazione di poco più di 1,5 milioni di euro così ripartiti: 800 mila euro per le opere da realizzare nell’area interna “Alto Bradano”, il cui comune capofila è quello di Tolve (PZ), e 730 mila euro per quelle dell’area interna “Marmo Platano”, il cui comune capofila è quello di Bella (PZ). Potranno beneficiare del sostegno per la realizzazione di investimenti in infrastrutture necessarie all’accesso ai terreni agricoli e sulle reti acquedottistiche rurali le amministrazioni comunali ricadenti nelle due aree interne. Quella del “Marmo Platano” comprende i comuni di Balvano, Baragiano, Bella (capofila), Castelgrande, Muro Lucano, Pescopagano e Ruoti, mentre l’area interna “Alto Bradano” comprende i comuni di Acerenza, Banzi, Forenza, Genzano di Lucania, Oppido Lucano, Palazzo San Gervasio, San Chirico Nuovo e appunto Tolve (capofila).

Tra gli obiettivi del bando approvato di recente dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, aumentare l’accessibilità ai servizi per la popolazione e le imprese delle aree rurali. Sono ammessi lavori di realizzazione di nuova viabilità, messa in sicurezza e rifunzionalizzazione della viabilità rurale esistente a servizio delle aziende agricole. La domanda di sostegno deve essere rilasciata al sistema informativo agricolo nazionale (Sian) entro 60 giorni consecutivi dalla pubblicazione sul Bur Basilicata e dunque entro il 30 settembre 2020. “Rendere l’agricoltura delle nostre aree interne competitiva attraverso la realizzazione di opere necessarie per lo svolgimento delle attività agricole – ha commentato l’assessore Fanelli. Si tratta di infrastrutture pubbliche utili per il mantenimento e lo sviluppo dell’agricoltura nella sua funzione produttiva, oltre a quella paesaggistica ed ambientale. Per invertire il trend di spopolamento e garantire la permanenza delle popolazioni nelle aree interne, presidii sociali ed economici, è fondamentale garantire l’accesso ai servizi di base, oltre a condizioni di vita e di lavoro attrattive”.

CLICCA QUI per i dettagli del bando.

Agrifoglio n. 98 -  

Temi
Autori
Giovanni  Martemucci

Fpa srl