Vini da tavola, ridotte le scorte in giacenza per effetto del coronavirus

Il Rapporto Cantine Italia registra una riduzione del 14,4% delle disponibilità italiane

Scorte di vino da tavola ridotte per effetto del coronavirus secondo i dati di Cantine Italia

Scorte di vino da tavola ridotte per effetto del coronavirus secondo i dati di Cantine Italia

Data : 28 May 2020

Una giacenza nelle cantine di 49,5 ettolitri di vino in giacenza nelle cantine italiane in calo dell'1,5% rispetto allo scorso anno quando le quantità erano pari a 51,3%. E' la situazione fotografata dal Rapporto Cantine Italia del Ministero per le Politiche agricole che segna, in particolare, la riduzione delle scorte di vini da tavola passati da 11,5 ettolitri dello scorso anno ai 9,9 attuali. Il 58% del vino italiano  è  detenuto nelle regioni del Nord. Nel solo Veneto è presente circa un quarto del vino nazionale (24,9%).  Dietro al Veneto, l’Emilia Romagna, con 5,6 milioni di ettolitri in cantina, poco più della Toscana (5,59 milioni di ettolitri), quindi la Puglia (4,9 milioni di ettolitri), il Piemonte (4,1 milioni di ettolitri) e la Sicilia (3 milioni di ettolitri).

Antonella Ciervo