Scarti e rifiuti agroalimentari e forestali, si cercano 10 esempi di economia circolare da raccontare

L’iniziativa del CREA rientra nel progetto Eccellenze Rurali di Rete Rurale Nazionale. Candidature entro il 15 marzo

Data : 18 February 2021

Dieci buoni esempi di economia circolare su tutto il territorio nazionale, da individuarsi entro il 15 marzo 2021 tra aziende agricole, reti di imprese, aziende cooperative e altre realtà aggregative che utilizzino gli scarti e i rifiuti agro-alimentari e forestali in un’ottica di riuso/riciclo/rigenerazione. Lo ha reso noto il CREA-Centro di ricerca Politiche e Bioeconomia che, nell’ambito del progetto Eccellenze Rurali promosso da Rete Rurale Nazionale, ha avviato una Open Call, una campagna pubblica per la candidatura di buone pratiche.

La segnalazione delle buone pratiche dovrà avvenire attraverso la compilazione di un questionario. La candidatura potrà riguardare – solo a titolo di esempio - la produzione di biomateriali, bioprodotti, bio-energia e biogas, oppure esperienze volte a limitare gli sprechi alimentari anche attraverso azioni a scopo sociale ed etico.

Le esperienze, da segnalarsi dicevamo entro il 15 marzo 2021, saranno esaminate da un gruppo di lavoro composto da ricercatori del CREA - Politiche e Bioeconomia, e da funzionari del MIPAAF, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Le realtà selezionate saranno oggetto di un’analisi approfondita sul campo, da documentare e diffondere attraverso il portale della Rete Rurale Nazionale e altre iniziative divulgative. Sul sito della Rete Rurale Nazionale saranno pubblicate un’intervista al titolare/referente della buona pratica segnalata (con ripresa video), e un Focus di approfondimento sulla buona pratica. Questi contenuti saranno presentati attraverso una apposita pagina web nel portale della Rete Rurale Nazionale e un portfolio fotografico.

CLICCA QUI per consultare l'Open Call e inviare la domanda.

Redazione