Riforma fondiaria, pubblicata la L.R. 6/2021 che modifica le procedure di dismissione dei beni

E' sul Bollettino Ufficiale della Basilicata n. 17 del 1° marzo. Ruolo centrale per il nuovo Regolamento che sarà proposto dall'ALSIA

Data : 02 March 2021

Per i beni agricoli provenienti dalla Riforma fondiaria e non ancora assegnati, "il prezzo di vendita dei fabbricati, annessi e le opere insistenti sui terreni, da vendere in uno con i correlati poderi/quote, è determinato con il regolamento di gestione e dismissione dei beni della Riforma Fondiaria ·in rapporto al loro stato di conservazione e manutenzione". E' questa la nuova formulazione prodotta dalla Legge Regionale 26 febbraio 2021, n. 6, con cui la Regione Basilicata ha riscritto uno dei commi dell'articolo 40 della Legge Regionale n. 19 del 2017 ("Procedure di dismissione del patrimonio riveniente dall’azione di riforma fondiaria").

La L.R. n. 6/2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 17 del 1° marzo, modifica anche alcune delle procedure di alienazione dei beni extra-agricoli rivenienti dall’azione di Riforma fondiaria.

L'ALSIA, incaricata della dismissione di tutto il patrimonio ex Riforma, avrà 30 giorni dall'entrata in vigore della Legge Regionale per proporre alla Giunta regionale una revisione del Regolamento vigente di dismissione dei beni della riforma, approvato con Decreto del Presidente della Giunta regionale n. 3 del 15 gennaio 2019. Il nuovo regolamento sarà approvato dalla Giunta previo parere della competente Commissione Consiliare. 

CLICCA QUI e scarica la Legge Regionale n. 06 del 26 febbraio 2021

Redazione