Ricerca, servizi alle imprese e comunicazione tecnica. Il direttore Crescenzi ha illustrato il bilancio Alsia

Descritti i pilastri dello strumento di programmazione finanziaria in audizione in II Commissione consiliare

Aniello Crescenzi, direttore dell'Alsia

Aniello Crescenzi, direttore dell'Alsia

Data : 22 May 2020

Dalla ricerca ai servizi alle imprese fino all'informazione e comunicazione tecnica e al rafforzamento del ruolo delle aziende sperimentali. L'ALSIA guarda al futuro, investendo ulteriormente sul cuore delle proprie attività, con una ulteriore attenzione al rapporto con i territori e gli operatori di settore.
Sono alcuni dei passaggi dell'audizione fatta al direttore dell’Agenzia, Aniello Crescenzi, dalla II Commissione regionale, per illustrare e approfondire i dati del bilancio triennale 202o-2022 dell'ALSIA, passato dagli oltre 5 milioni del triennio 2019-2021 a più di 7 milioni della attuale previsione.

“Abbiamo rinforzato – spiega il direttore dell'Alsia – settori come quello dei servizi alle imprese, perché siamo convinti che il ruolo svolto da strutture come la nostra debba diventare vero punto di riferimento per le imprese anche in termini di investimento per il futuro. Questo vale anche per la ricerca, che rappresenta una delle nostre punte di diamante, insieme all'informazione tecnica che in particolare - nel periodo di lockdown - è diventata il filo rosso lungo il quale abbiamo confermato la nostra attenzione e il nostro legame con il settore”.
Strategico in questo senso, per il direttore Crescenzi, “puntare anche su strumenti come le nostre Aziende agricole sperimentali dimostrative, che sono da sempre il braccio operativo dell'ALSIA, attraverso l'intensa attività svolta dai nostri tecnici i quali, come tutti i nostri uffici, non si sono mai fermati. E pur nel rispetto delle norme di sicurezza, hanno continuato a garantire i servizi che ci hanno sempre contraddistinto”.

 

Antonella Ciervo