Potatura delle pomacee, vanno eliminate le parti colpite da cancri

Gli agenti fungini possono a volte portare alla morte di intere piante, come nella "moria del melo". I consigli dei tecnici ALSIA

cancro del melo

cancro del melo

Data : 02 February 2022

È attualmente in corso la potatura delle pomacee ed è il momento di eliminare le parti colpite da agenti fungini di cancri (Nectria galligena, Sphaeropsis malorum, Phomopsis mali, Valsa ceratosperma) che talvolta possono portare anche alla morte di intere piante. In questo caso, la  patologia può essere indicata come “moria del melo” ed in Basilicata sembra sia ascrivibile principalmente ad un pericoloso agente fungino di cancro, il Neofusicoccum spp.

Si raccomanda di potare separatamente, o per ultime, le piante colpite da cancri, e di disinfettare gli attrezzi da potatura. Sui tagli da potatura più importanti vanno applicati mastici, ed è indispensabile allontanare dal frutteto i rami e le branche potate.

È necessario, inoltre, ripetere l’intervento con sali di rame effettuato durante l’autunno (alla caduta delle foglie), anche all’inizio della primavera.

Camilla Nigro