PSR, misure a superficie. L'assessore Fanelli: "Risolveremo questo problema annoso"

Il Tavolo verde ha stabilito un percorso condiviso entro il 30 giugno. Nella seduta si è parlato anche di avanzamento delle filiere produttive

Il Tavolo verde convocato in regione il 20 febbraio

Il Tavolo verde convocato in regione il 20 febbraio

Data : 21 February 2020

Ritmi di lavoro serrati entro il 30 giugno per i componenti del Tavolo verde regionale che insieme all'assessore alle Politiche agricole della Regione Basilicata  Francesco Fanelli hanno affrontato l'annosa questione del blocco dei pagamenti per misure a superficie. Sulla vicenda, Fanelli ha sottolineato: "Il numero delle domande bloccate è sicuramente consistente, ma ci sono situazioni differenti per tipologie e importi. Apprezzo il avoro di cocnertazione e il percorso intrapreso perchè l'obiettivo è pagare gli agricoltori". Dei pagamenti si occuperà anche il coordinamento degli assessori di tutte le Regioni italiane nel prossimo incontro previsto con il Ministro delle Politiche agricole; obiettivo è l'intervento sulla commissione Ue per differire di un anno la scadenza die pagamenti imposta dal regolamento comunitario.  della 
In Basilicata nel frattempo, dopo l'incontro fra rappresentanti delle Regioni e funzionari dell'Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura), sono già stati fissati i prossimi appuntamenti in agenda previsti il 3 marzo eil 16 aprile, nel corso dei quali i tecnici dell'Organismo pagatore nazionale saranno a disposizione per chiarire i problemi informatici e affrontare le specificità dei singoli casi. "La riunione del tavolo verde - ha sottolineato ancora l'assessore Fanelli - fa seguito a appositi incontri tecnici fra i nostri uffici e i responsabili dei Centri di Assistenza Agricola". Nel corso dell'incontro è stato anche affrontato il tema dell'avanzamento delle filiere produttive: L'Autorità di gestione del Psr ha illustrato lo stato dell'arter: le istruttorie ammesse a finanziamento sia della prima che della seconda fase si stanno concludendo, mentre è stato già pagato oltre un milione di euro sulla misura 4.1 e 5,8 milioni sono stati erogati per la misura 4.2. 

Antonella Ciervo