Olivicoltura, programmare il primo intervento contro l'Occhio di pavone a fine potatura

In zone umide, dove la malattia si sia presentata l'anno scorso. I consigli dei tecnici ALSIA nel Bollettino fitopatologico n. 05/2022 del Metapontino

Occhio di pavone su foglie di olivo

Occhio di pavone su foglie di olivo

Data : 11 March 2022

Negli oliveti con varietà suscettibili all’Occhio di pavone, situati in zone umide in cui la malattia si sia presentata nell’annata scorsa, programmare, possibilmente a fine potatura, il primo intervento con prodotti a base di rame o dodina.

Per la Basilicata, segui questi e altri consigli contenuti nel Bollettino fitopatologico n. 5 del Metapontino (10 marzo 2022) redatto dai tecnici dell'Azienda dell'ALSIA "Pantanello" di Metaponto (Bernalda, MT). 

Se non sei iscritto ai Servizi dell’Agenzia, puoi farlo gratuitamente cliccando su "ACCEDI AI SERVIZI ON-LINE" in alto a destra nella home del sito ALSIA, e selezionando quelli di tuo interesse: potrai leggere il Bollettino del tuo comprensorio e ricevere tra l'altro la nostra newsletter.

Se sei già iscritto, CLICCA QUI e accedi ai Bollettini.

Michele Troiano