Olio extravergine tra innovazioni tecnologiche e qualità organolettiche

Olio d'oliva extravergine

Olio d'oliva extravergine

Data : 18 December 2019

“Innovazioni tecnologiche e qualità organolettiche dell’olio extra vergine di oliva”. Sarà questo il tema dell’incontro, organizzato dall’Alsia in collaborazione con Slow Food, in programma giovedì 19 dicembre, alle ore 18,30, nel Palazzo Comunale  di Ferrandina.

In esame le tecnologie e i processi in campo ed in frantoio per il miglioramento della qualità dell’olio extra vergine di oliva anche in considerazione della ampia disponibilità del patrimonio olivicolo lucano.

Ospite eccellente sarà il capo panel Giulio Scatolini, responsabile delle selezioni degli oli lucani che partecipano alla Guida del Gambero Rosso. Un’occasione utile per approfondite le regole in campo ed in frantoio per l’ottenimento di un olio EVO di qualità.

Nel corso dell’incontro, dedicato a produttori, tecnici, operatori di frantoio e consumatori, saranno esaminate le attività dell’Agenzia lucana di sviluppo e innovazione in agricoltura per la qualificazione delle produzioni olivicole, anche nell’ambito del #GO_Inno_OlivoOlio.  Infatti, obiettivo di questo Gruppo operativo, progetto del PSR  Basilicata 2014-2020 - Sottomisura 16.1, è  proprio l’innovazione e il trasferimento lungo la filiera olivo-olio per la sostenibilità e qualità dei processi e dei prodotti.

Si terrà, infine, una seduta guidata di assaggio. Si potranno richiedere analisi chimiche e valutazioni organolettiche degli oli a cura del laboratorio di ALSIA Agrobios.

 

Info: giovanni.lacertosa@alsia.it (3455608290), segreteriagoolivolio@gmail.com