Nonne Chef: al Sana di Bologna dalla Basilicata quante storie per mangiare

Presentato al Salone del Bio il libro dedicato al progetto di recupero di ricette e sapori identitari

Rudy Marranchelli al Sana di Bologna con il libro sulle Nonne Chef

Rudy Marranchelli al Sana di Bologna con il libro sulle Nonne Chef

Data : 16 October 2020

“Nonne Chef - quante storie per mangiare” è il libro presentato al SANA-Salone internazionale del biologico e del naturale di Bologna, per raccontare la straordinaria esperienza di recupero e condivisione di storie di cibo e territorio realizzata in Basilicata attraverso questo gruppo di super nonne.  Un modo per farle essere presenti, seppur a distanza.

“Le storie delle Nonne Chef – ha spiegato l’autore del volume Rudy Marranchelli, vice presidente nazionale Agia-Cia-  rappresentano la “rivincita della semplicità”, un ritorno ai sapori identitari che seguono la stagionalità e abbracciano i territori. Mantengono vivo il dialetto, raccontano esperienze, si emozionano e fanno emozionare. Biologico è tradizione, innovazione, sostenibilità, come la cucina delle Nonne Chef dal campo alla tavola, condivisa e raccontata sullo smartphone”.

Nell’occasione si è parlato  anche di Basilicata, con particolare riferimento ai comuni di Rotondella, dove nasce il progetto e Montalbano Jonico, primo Comune ad aprire una propria sezione Nonne Chef.  Un plauso al progetto è arrivato anche dal presidente nazionale di Cia-Agricoltori Dino Scanavino, che ha curato la prefazione del libro, secondo cui “il trinomio nonni, cibi tipici, e agricoltura costituiscono un tesoro da custodire e valorizzare  non solo nell’ambito del rapporto agricoltura-alimentazione ma anche verso il rilancio competitivo e sociale delle campagne italiane".

"Seppur virtualmente – ha sottolineato la presidente Tiziana Fedele- le nonne chef sono state ancora una volta protagoniste di un grande evento nazionale. I lunghi mesi del lockdown e l'attuale emergenza Covid ha imposto per tutti noi una maggiore tutela nel partecipare fisicamente al Sana. Ed è proprio in questo momento così critico che le Nonne Chef sono state chiamate a nuovi metodi di promozione. La  presentazione del libro “Nonne Chef - quante storie per mangiare”, infatti,  è stata arricchita da contenuti multimediali  e dal racconto delle ambasciatrici per eccellenza del patrimonio immateriale e della tradizione lucana. Questo evento  sancisce con forza la ripartenza delle Nonne Chef  verso un percorso che guarda al futuro con positività, condivisione ed innovazione e ci spinge a continuare in questa direzione con l'obiettivo di far nascere nuove sezioni nella Basilicata, come quella di Montalbano Jonico, e  anche in altre regioni di Italia". 

M. Agata