Le fattorie didattiche e il legame fra studenti e natura

Se ne parlerà domani, 19 novembre, nel seminario on line promosso da Agri@tour con conclusioni affidate all'Alsia sulle sfide per la sostenibilità

Il programma della giornata di studio in programma on line  domani, 19 novembre, a partire dalle 15

Il programma della giornata di studio in programma on line domani, 19 novembre, a partire dalle 15

Data : 18 November 2020

“Il ruolo delle fattorie didattiche e l'esperienza di laboratori on line rappresentano la chiave di lettura di una fase significativa del rapporto fra territorio e scuola, costretta alla Didattica a distanza”. Questo uno dei passaggi dell'intervento di Ippazio Ferrari, responsabile delle Fattorie didattiche dell'Alsia che parteciperà domani, 19 novembre a partire dalle 15, al secondo panel della giornata di confronto on line promossa da Agri@tour, sul tema: “Agriturismo e fattoria didattica 2030: i nuovi bisogni e le sfide della sostenibilità”.
“Le fattorie didattiche in Italia ad oggi sono 3000 e attraverso percorsi e laboratori didattici creano momenti di contatto diretto tra il mondo rurale e il mondo urbano, aprendo le porte a scuole e cittadini. L’emergenza coronavirus impone un cambiamento radicale dei comportamenti di tutti e proprio la fattoria didattica può venire incontro alla scuola in particolare in quelle costrette alla didattica a distanza dove questa esperienza aiuterebbe a mantenere il legame con la natura, anche se virtuale, e contribuire ad un graduale ritorno alla socializzazione e alle attività di gruppo, indispensabili per la corretta crescita dei ragazzi”.

 

Antonella Ciervo