La "Confusione sessuale" per la lotta alla carpocapsa del melo

L'11 dicembre, alle 10.00, seminario ALSIA in videoconferenza sulle esperienze realizzate in Val d'Agri per ridurre gli insetticidi nella coltivazione delle pomacee. Il punto anche sulla cimice asiatica

La locandina dell'evento

La locandina dell'evento

Data : 09 December 2020

Si parlerà di difesa fitosanitaria delle piante da frutto, ed in particolare del melo, nel seminario su “Fitofagi-chiave presenti e futuri delle pomacee: esperienze per l’Alta Val d’Agri”, organizzato in videoconferenza dall’ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo di Innovazione in Agricoltura, per venerdì 11 dicembre 2020, alle ore 10,00.

Tra i fitofagi, la carpocapsa (Cydia pomonella) è senz’altro uno dei più pericolosi, ed è quello su cui si impernia la strategia di difesa insetticida, soprattutto per quanto riguarda il melo. Una delle strategie per ridurre l’uso degli insetticidi nel meleto e nel pereto è l’uso della confusione sessuale: tecnica non nuova, ma che quest’anno è stata utilizzata in più frutteti dell’Alta Val d’Agri. Nel corso del seminario sarà presentata tale esperienza, e saranno messe in evidenza le criticità e proposte possibili soluzioni ai problemi riscontrati.

Un altro fitofago che in altre Regioni sta provocando notevoli danni sulle pomacee è la cimice asiatica, insetto di recente importazione e presente in aree frutticole della Campania, comparso sporadicamente anche nel Metapontino senza per il momento provocare danni particolari. La cimice asiatica non è stato ancora avvistata in Alta Val d’Agri: ne verranno perciò descritte le caratteristiche utili per il riconoscimento e le tecniche di monitoraggio, che possono consentire di identificarne tempestivamente la presenza.

Dopo i saluti di Aniello Crescenzi, Direttore dell’ALSIA, e quelli del Presidente del Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati della provincia di Potenza, Mauro Finiguerra, le relazioni saranno affidate a Camilla Nigro, funzionario esperto dell’ALSIA, e a Mauro Boselli, entomologo.

Le iscrizioni potranno essere effettuate compilando il modulo presente all’indirizzo https://bit.ly/ALSIA-pomaceevaldagri. I lavori saranno comunque trasmessi anche in diretta streaming sulla pagina Facebook di ALSIA Basilicata.

Redazione