La Basilicata in vetrina a Olio Officina

Sono 15 gli extravergine lucani presenti alla nona edizione del festival internazionale di Milano

Il seminario sull'olio lucano all'Olio Officina Festival di Milano

Il seminario sull'olio lucano all'Olio Officina Festival di Milano

Data : 10 February 2020

Sono stati 15 gli oli della Basilicata in vetrina alla nona edizione di Olio Officina Festival, a Milano. Il tema di quest’anno della kermesse, ideata da Luigi Caricato, è “L’olio dei popoli”. Un modo per celebrare i 60 anni della categoria merceologica “extravergine”. Ma Olio officina è un progetto culturale più ampio  che punta ad affermare una solida cultura dell’olio, anche attraverso la valorizzazione di una sana e corretta dieta alimentare.

Gli oli di Basilicata sono stati proposti in due degustazioni guidate per far apprezzare le proprie qualità organolettiche a visitatori ed esperti del settore.  Della Basilicata e del suo patrimonio storico  si è parlato anche nell’incontro su “Frantoi da Olio in Basilicata, un patrimonio da conoscere, recuperare, valorizzare” a cura di Antonio Monte, architetto e ricercatore Cnr-Ispc. Olio Officina prelude alla edizione 2020 del Premio regionale Olivarum, che tra alcuni giorni renderà noti i nomi dei produttori regionali che maggiormente si sono distinti nella annata olivicola lucana 2019/2020.

“La partecipazione ad eventi che non siano solo eventi commerciali - ha affermato l’assessore alle Politiche agricole e Forestali  della Regione Basilicata, Francesco Fanelli, intervenuto al seminario sul comparto oleario lucano - ci consente di far conoscere l’elevato livello qualitativo delle nostre produzioni e la tracciabilità del prodotto che, unitamente al riconoscimento ormai imminente dell’Igp Olio Lucano - ha concluso - consentiranno di rendere i processi aziendali più trasparenti e sicuri, dando sempre maggiore valore alle nostre produzioni olearie”.

Margherita Agata