L'Associazione italiana sommelier tre giorni nel Vulture

Data : 30 January 2020

Innovazione e marketing saranno al centro del Consiglio nazionale dell’Ais- Associazione nazionale sommelier che si riunirà in Basilicata dal 31 gennaio fino al 2 febbraio.

Il Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture ospiterà i rappresentanti nazionali dell’Ais provenienti da tutto il territorio italiano e, nell’occasione, organizza due giorni di attività promozionali e approfondimenti sull’aglianico.

Un’opportunità per far conoscere i prodotti ed il territorio lucano, ma anche per fare il punto sulle nuove tendenze in tema di eno-turismo.

Le tre giornate prevedono una serie di attività tra Lavello, Melfi e Venosa, ma l’appuntamento clou sarà il talk show “Raccontare il territorio attraverso il vino: Strumenti e strategie”, in programma il 1 febbraio, che vedrà protagonisti Antonello Maietta, presidente nazionale Ais e Francesco Perillo, presidente del Consorzio di Tutela Aglianico del Vulture. All’evento sarà presente anche l’assessore alle Politiche agricole e forestali della Regione Basilicata Francesco Fanelli.  Seguirà una degustazione di Aglianico che coinvolgerà tutti i produttori associati al Consorzio.

La sfida del Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture è puntare alla comunicazione  focalizzata su contesti più di nicchia, dove anche il singolo ristoratore inizia a selezionare una propria cantina composta da prodotti innovativi, che uniscano appeal per il consumatore e caratteristiche organolettiche di qualità. E la spinta di marketing non può essere frutto del lavoro di una singola azienda, ma di un’azione collettiva per “vendere” il territorio nella sua interezza, dove ogni etichetta diventi portabandiera dei valori di quel territorio che rappresenta. Valori come sostenibilità, rispetto del territorio e gusto sono oggi essenziali per farsi preferire da un consumatore esigente e che ha così tanta offerta dinanzi a sé.

Margherita Agata