Innovazioni nella gestione delle acque di vegetazione dei frantoi

Il 27 novembre seminario di aggiornamento dell'ALSIA in videoconferenza

Data : 25 November 2020

Si parlerà di “Innovazioni nella gestione delle acque di vegetazione dei frantoi” nel seminario dell’ALSIA, l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura, in programma in videoconferenza venerdì 27 novembre alle ore 16.00 su piattaforma Zoom.

La gestione delle acque di vegetazione prodotte dai frantoi ha da sempre presentato delle difficoltà, a causa dello smaltimento. Il seminario, rivolto in particolar modo ai frantoiani, sarà l’occasione per illustrare i primi risultati dei progetti Inno_Olivo&Olio e O.R.G.Oli.O Lucano, entrambi finanziati dal PSR Basilicata 2014-20 (rispettivamente, Misura 16.1 e Misura 16.2), tesi a esplorare e proporre alle realtà del settore oleario presenti in Basilicata le innovazioni riguardanti la gestione delle acque reflue dei frantoi. Uno degli obiettivi, in comune tra i due progetti, è proprio quello di ridurre gli effetti negativi sul suolo e sulla vegetazione derivanti dall’attuale modalità di spargimento delle acque di vegetazione.

In Basilicata il comparto della trasformazione delle olive riguarda circa 150 frantoi, distribuiti quasi equamente nelle due province lucane. La quantità di olive molite viene ritenuta mediamente di 33 mila tonnellate annue, con una produzione stimata di 20 mila tonnellate di acque di vegetazione. Numeri questi che riportano l’importanza del comparto della trasformazione oleicola regionale, e la dimensione della problematica della gestione delle acque di vegetazione originate.

Al seminario, dopo i saluti del direttore dell’ALSIA, Aniello Crescenzi, e l’introduzione di Giuseppe Montanaro, dell’Università degli studi della Basilicata, interverranno Francesca Modugno del CREA, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria, e Linda Bianco dell’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile).

Le iscrizioni potranno essere effettuate compilando il modulo presente all’indirizzo https://bit.ly/ALSIA-acquevegetazione. I lavori saranno comunque trasmessi anche in diretta streaming sulla pagina Facebook di ALSIA Basilicata.

M. Agata