Il verde "tecnologico": una call per selezionare i progetti più interessanti

Possono partecipare architetti, paesaggisti, dottori agronomi e dottori forestali, ingegneri, agrotecnici, geologi, periti agrari, geometri e pubbliche amministrazioni

Data : 21 August 2020

Prorogato al 25 settembre il termine per la partecipazione alla Call for Paper and Project relativa al FORUM INTERNAZIONALE  ECOtechGREEN Active, che si svolgerà a Padova nell'ambito di FLORMART CITY FORUM in programma  a Padova per il 1 dicembre 2020.

La call è aperta a tutti i professionisti del settore - architetti, paesaggisti, dottori agronomi e dottori forestali, ingegneri, agrotecnici, geologi, periti agrari, geometri, alle Amministrazioni pubbliche oltre che alle Associazioni, Istituzioni, Università, Centri di ricerca, Imprese esecutrici e  Società di committenza.

La partecipazione è consentita sia con un contributo teorico che con un’opera realizzata o in fase di realizzazione, rispondenti al tema e afferenti ad almeno una delle categorie sopra indicate. Possono essere presentati anche progetti di concorso e progetti che hanno già ricevuto premi o menzioni in altre sedi.

La presentazione e la candidatura dei contributi possono essere avanzate dai progettisti, dalla committenza, dagli esecutori, da enti pubblici o di diritto pubblico, da fondazioni ed enti culturali, anche con riferimento agli esiti di selezioni, premi o concorsi di architettura.

E' possibile partecipare sia con contributi teorico-tecnici sia con progetti realizzati o in fase di realizzazione, afferenti al tema generale del Forum o ad almeno una delle categorie indicate nella scheda scaricabile 

L’evento, da tempo impegnato a promuovere progetti e ricerche nell’ambito dell’Architettura del Paesaggio, interpreta le più innovative forme di tecnologie verdi tese a promuovere forme di natura prossime all’architettura e progetti di “Archinatura”, dove l’elemento vegetale diventa un vero e proprio materiale costruttivo a favore di un’architettura fertilizzante e fertilizzata, per una nuova visione di città resiliente.

Il verde tecnologico, quindi, non solo come soluzione pensile o verticale ma come processo capace di integrarsi nelle nuove forme del costruito, in grado di avviare un processo di vera e propria vegetalizzazione tecnologicamente avanzata, con l’obiettivo di mettere a disposizione conoscenze ed esperienze capaci di migliorare quella straordinaria integrazione tra natura e costruito, che segna un passo decisivo nello sviluppo dei nuovi insediamenti, siano essi residenziali o infrastrutturali.

Le tematiche incluse nella Call For Paper e Project saranno le seguenti: Il Verde Tecnologico come elemento di sostenibilità e passivazione; Hi-Tech City Landscape - Il Verde Tecnologico e le Grandi Realizzazioni; La Mitigazione delle Infrastrutture nuovi spazi nella città densa; Verde Tecnologico & Shopping Mall / Visual Identity; Verde Tecnologico: Ricerca e Sperimentazione - Studi, ricerche, brevetti, tesi, prototipi relativi ad esperienze legate allo sviluppo della presenza vegetale o miglioramenti costruttivi nei diversi ambiti anche con soluzioni verde high-tech; Il Verde Tecnologico: Prestazioni, Normative

Per partecipare alla call basterà inviare la scheda all’indirizzo mail a comunicazione@paysage.it oppure nel caso di allegati superiori a 10mb inviare via We-Transfer a comunicazione@paysage.it entro e non oltre il 25 settembre

 

 

 

Giovanni Martemucci