Fenotipo delle piante e cambiamenti climatici. La tecnologia studia le loro reazioni per immagini

Successo del seminario interattivo di Alsia. Ecco come la natura reagisce agli stress ambientali che la circondano ogni giorno

Studio del fenotipo di piante di pomodoro presentato durante le videoconferenza di Alsia

Studio del fenotipo di piante di pomodoro presentato durante le videoconferenza di Alsia

Data : 15 May 2020

E' Francesco Cellini, responsabile del Centro Ricerche Metapontum Agrobios, a descrivere alcuni dei passaggi fondamentali del seminario interattivo che si è svolto ieri, 14 maggio (video disponibile a questo link: https://youtu.be/JIFMp9Y9JI e sul profilo Facebook di Alsia)  e che ha riguardato il fenotipo delle piante e le novità tecnologiche e della ricerca sulla loro reazione ai cambiamenti climatici. "L'uso delle immagini ci consente di studiare il comportamento delle piante, il modo in cui appaiono,  cioè il fenotipo - spiega - e la loro risposta agli stress innescati dai cambiamenti climatici".
Inequivocabili i vantaggi che riguardano questo aspetto della ricerca che in questo settore va avanti almeno da un decennio e che impegna in prima linea proprio Agrobios, realtà pioniera del settore. "La tecnologia - prosegue Cellini - in questo senso, ci aiuta perchè migliora i tempi lunghi e tediosi dello studio manuale. In questo modo risolviamo il passaggio dallo studio dei genomi al fenotipo.  Tra i casi che abbiamo analizzato ci sono le varietà di pomodoro, tolleranti alla carenza idrica, e la vite da vino per le medesime caratteristiche". Il sistema è stato attuato utilizzando sia i sistemi tradizionali con videocamere ma anche mezzi che l'occhio umano non vede, come gli spettri elettromagnetici. "Le piante, come altri organismi, si adattano e influenzano così anche il loro aspetto esteriore, percepibile dunque anche a chi le osserva. Le piante a differenza degli animali, non si muovono e devono adeguarsi per forza all'ambiente in cui vivono". Il rapporto fra natura e esseri umani è molto stretto anche in questo caso: "La diagnostica che viene utilizzata è la stessa della sanità: dalla tac alla risonanza magnetica, fino ai raggi ".

Antonella Ciervo