Decreto fermentazione vini, termine ultimo entro il 30 giugno

Intesa nella Conferenza Stato-Regioni sul provvedimento che prevede ogni anno l'individuazione delle tipologie a cui consentire anche di rifermentare il prodotto

Intesa in Conferenza Stato-Regioni sul Decreto fermentazioni

Intesa in Conferenza Stato-Regioni sul Decreto fermentazioni

Data : 25 January 2021

Intesa nella Conferenza Stato-Regioni sul Decreto fermentazioni che ogni anno  individua con un proprio provvedimento, d’intesa con le Regioni, le tipologie di particolari vini per le quali possa essere consentitala fermentazione o la rifermentazione. Il termine ultimo è stato fissato al 30 giugno e riguarda i  vini a denominazione di origine e indicazione geografica con le menzioni “passito”, “vin santo”, “vendemmia tardiva” oppure quelli che facciano ricorso ad uve appassite o stramature nonché per i mosti di uve parzialmente fermentati con sovrapressione.

Antonella Ciervo