Consorzio di tutela dei Peperoni di Senise IGP e ALSIA, insieme per la qualificazione del prodotto

Cresce la superfice investita a peperone certificato che nel 2023 supererà i 50 ettari nell’area IGP

Pianta di Peperone di Senise

Pianta di Peperone di Senise

Data : 21 March 2023

La nuova stagione di trapianti del Peperone di Senise IGP si avvicina ed i soci del Consorzio di tutela, che conta quest’anno oltre 40 aziende, si stanno organizzando per le attività comuni. Tra queste c’è l’ultimo anno del progetto FitoConsult (consulenza fitosanitaria) avviato nel 2021 con l’ALSIA per interventi di miglioramento e qualificazione della filiera.

Il 28 febbraio scorso si è tenuto a Senise un incontro, organizzato dall’ALSIA e dal Consorzio ma aperto a tutti, per fare il punto della situazione e ipotizzare nuovi forme di collaborazione. Protagonista un uditorio giovane, numeroso e motivato, che ha ascoltato con interesse gli interventi dei tecnici dell’Alsia e dei ricercatori dell’Università di Basilicata.

Le prove dimostrative di sanificazione del seme, prima della semina in vivaio, hanno confermato l’opportunità di eseguire sempre questa buona pratica di profilassi che, oltre ad assicurare la disinfezione ed il risanamento da eventuali agenti patogeni, induce nelle piantine maggiore vigore e omogeneità, assicurando un migliore attecchimento ed una più veloce ripresa dalla crisi di trapianto.

L’elaborazione dei dati rilevati dalle centraline del Servizio agrometeorologico lucano dell’Alsia, conferma un cambiamento climatico in atto anche a livello del microclima del Senisese che influenza sempre di più la qualità e la quantità della raccolta. Questo perché temperatura e piovosità determinano i periodi in cui la pianta è maggiormente produttiva, che non sempre sono favorevoli alla corretta essiccazione delle “serte”. In effetti la scorsa campagna di produzione è stata caratterizzata da attacchi di batteriosi particolarmente virulenti, se non efficacemente controllati con una gestione fitosanitaria integrata. Nel contempo la globalizzazione del commercio ha favorito l’ingresso di parassiti alieni la cui adattabilità a nuove specie vegetali sembra aver interessato anche il peperone di Senise nei cui campi, per la prima volta, è stata accertata la presenza del moscerino dei piccoli frutti (Drosophila suzukii) che potrebbe aumentare i problemi di marciume in fase di essiccazione.

L’acqua di irrigazione è un bene prezioso che va dosato con attenzione, insieme ai concimi, con una fertirrigazione moderna e di precisione. In questo contesto l’uso combinato di immagini satellitari e sensoristica di campo può consentire una fertirrigazione “a rateo variabile” con risparmio dei fattori produttivi e miglioramento della qualità del prodotto, come ha illustrato il team di ricercatori del gruppo di lavoro della prof. D’Antonio dell’Università di Basilicata, che quest’anno ha collaborato con il Consorzio e l’ALSIA. Ed un altro settore importante che incide sulla qualità del prodotto trasformato è il controllo – nel rispetto del disciplinare di produzione IGP – delle variabili microclimatiche nei locali di essiccazione.

In questo scenario, con un clima ogni anno più variabile, diventa quindi fondamentale la corretta gestione agronomica e fitosanitaria delle colture, a partire dal seme, per salvaguardare l’ambiente, gli ecosistemi autoctoni e le produzioni di qualità come quella del Peperone di Senise.

A fine incontro, dopo una articolata discussione con i soci produttori del Peperone IGP, il Direttore dell’Alsia, Aniello Crescenzi, e il presidente del Consorzio, Enrico Fanelli, hanno riassunto le criticità rilevate durante la scorsa campagna di coltivazione e definito le priorità da perseguire con le attività da programmare per il 2023, anche con altri partner scientifici.

Marcella Illiano

Le donne vittime di violenza e stalking attraverso il numero verde 1522, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per le pari opportunità, attivo 24 ore su 24 e accessibile da tutto il territorio nazionale, possono chiedere aiuto e sostegno nonché ricevere informazioni. L'assistenza telefonica consente un graduale avvicinamento ai servizi con assoluta garanzia di anonimato.
Il Comitato Unico di Garanzia dell' ALSIA