Basilicata, entro il 15 aprile le domande sui portali SIARB e SIAN per il sostegno delle aziende agricole in crisi per il covid-19

Approvato dalla Giunta regionale il Bando dell'intervento 21.1.2. del PSR per migliorare l'orientamento al mercato e la diversificazione delle attività

Data : 16 March 2021

Le aziende agricole della Basilicata particolarmente colpite dalla crisi legata all'emergenza da covid-19 avranno tempo fino al 15 aprile 2021 per il rilascio della domanda di sostegno temporaneo sui portali SIARB e SIAN. Lo ha stabilito il Bando della Sottomisura 21.1 del PSR 2014-20, Intervento 21.1.2, approvato con Delibera di Giunta regionale del 12 marzo 2021, n. 202100184, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata del 16 marzo 2021, n. 21, Parte 1.

L'obiettivo del Bando, che ha una dotazione finanziaria di € 8.495.000,00, è quello di "migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività".

Potranno presentare domanda le Aziende agricole che:

  • siano attive alla data di presentazione della domanda di sostegno ed abbiano avviato l’attività non oltre il 31 maggio 2020;
  • abbiano per l’anno 2019 un fatturato derivante da attività agricola pari almeno a 7.000,00 euro;
  • dimostrino di aver subito una riduzione di fatturato, nel semestre giugno/dicembre 2020 rispetto al medesimo periodo 2019 pari ad almeno il 25%;
  • siano iscritte alla Camera di Commercio (CCIAA) di Basilicata.

L'importo erogabile per ciascuna azienda agricola sarà compreso tra 2.000 e 5.000 euro, in relazione alla perdita di fatturato, espressa in percentuale, secondo una formula che prevede di assegnare il massimo contributo all’azienda che registra la maggior perdita di fatturato in percentuale, per poi procedere proporzionalmente con le altre. Le aziende che si sono attivare nel periodo 9 marzo 2020 – 31 dicembre 2020 avranno diritto all’aiuto di 2.000 euro a prescindere dal numero di richieste o dalla pubblicazione della eventuale graduatoria.

Non saranno ammissibili le imprese con contabilità in regime di esonero IVA nel 2019 (se attive) e nel 2020.

CLICCA QUI e scarica la Delibera di Giunta regionale n. 202100184 del 12 marzo 2021.

CLICCA QUI e scarica il BANDO

CLICCA QUI e scarica il Bollettino Ufficiale della Regione del 16 marzo 2021, n. 21, Parte 1.

 

 

Redazione