Educare i consumatori di domani a riconoscere l’olio di qualità, allenare i sensi e cominciare a degustare e distinguere i pregi del fruttato, amaro e piccante degli oli della Basilicata sono gli obiettivi del Progetto “Allenamenti e degustazioni nelle Scuole Primarie”.

Gli esperti degustatori del Comitato di Assaggio della Regione Basilicata saranno gli allenatori che, insieme agli insegnanti, avvieranno gli alunni delle Scuole Primarie alla pratica ed all’esercizio dell’utilizzo dei sensi, in particolare di quelli dell’olfatto, del gusto e del tatto. Si tratta di un Progetto dell’Alsia che è stato avviato già nel mese di Dicembre coinvolgendo gli Istituti “Fabrizio De Andrè” di Scanzano e “Torraca” di Matera.

Il progetto è realizzato in collaborazione con il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata ed il Premio Biol, la manifestazione internazionale degli oli biologici che si tiene ogni anno nella vicina Puglia, ove gli scolari più meritevoli si uniranno ai coetanei provenienti dalle altre Regioni Italiane formando una minigiuria per premiare l’olio in concorso più gradito ai giovani palati. Il percorso formativo, rivolto agli alunni delle quarte e quinte classi della scuola primaria, prevede due cicli di lezioni per ogni classe sui temi della sana alimentazione, della sicurezza alimentare e dell’agricoltura biologica, più un  laboratorio di analisi sensoriale degli extravergini. Il progetto prevede anche incontri di sensibilizzazione rivolto a docenti e genitori per approfondire i temi legati all’agricoltura bio, alla tutela dell’ambiente, allo sviluppo sostenibile e all’eticità dei consumi.