Focus

Basilicata, pubblicato il bando per agriturismi, fattorie didattiche e sociali

La Giunta regionale ha approvato il secondo avviso, a valere sulla sottomisura 6.4.2. del PSR 2014-20
didascalia.

.

Data:05 Nov 2021

Un bando perla costituzione e lo sviluppo di agriturismi e di fattorie multifunzionali, a valere sulle risorse del PSR: lo ha approvato la Giunta regionale della Basilicata con Deliberazione del 29 ottobre 2021, n.883, avente come oggetto <P.S.R. Basilicata 2014 - 2020 Approvazione 2 - Bando della Sottomisura 6.4.2 "Sostegno alla costituzione e sviluppo di agriturismi e fattorie multifunzionali">. 

La Delibera, pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Basilicata n. 79 del 3 novembre 2021, prevede che il rilascio della domanda di aiuto sul portale SIAN avvenga entro ottanta (80) giorno a far data dalla pubblicazione sul BUR, mentre la candidatura della domanda si effettui entro 90 (novanta) giorni consecutivi da quella data, corredata da tutta la documentazione richiesta, attraverso la piattaforma informatica "SIA-RB".

La dotazione finanziaria del bando è di 10 milioni di euro, a valere sulla Sottomisura 6.4.2. del PSR Basilicata 2014-20, e punta "alla creazione di opportunità per garantire una diversificazione del reddito agricolo, anche e soprattutto nelle aree montane e meno sviluppate da un punto di vista agricolo". Per questa ragione il bando, che vede come beneficiari gli imprenditori agricoli della Basilicata, prevede investimenti per:

  • la creazione e lo sviluppo di aziende agrituristiche;
  • la creazione e lo sviluppo di fattorie didattiche e sociali.

Gli interventi, orientati a favorire la fruibilità aziendale anche a persone con disabilità, dovranno riguardare le seguenti tipologie:

  1. il recupero funzionale di immobili presenti in azienda
  2. piccole costruzioni ex – novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, aule didattiche e servizi, a condizione che non comportino perdita di SAU e che siano realizzate in conformità con la normativa urbanistica vigente;
  3. agricampeggi, aree verdi attrezzate, allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine, campetti pluriuso anche per il turismo equestre e relativi servizi;
  4. acquisto di nuovi impianti, macchinari, hardware, software, arredi ed attrezzature;
  5. spese generali
  6. spese per la cartellonistica obbligatoria.

Il sostegno sarà erogato in regime di De Minimis e sotto forma di contributo in conto capitale per una entità massima pari al 50% del costo dell'investimento totale e fino ad un massimo di € 200.000,00 per azienda.

“La finalità di questo secondo avviso - ha commentato l'assessore regionale alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, in una nota del Dipartimento - è di favorire, in questa fase post pandemia, la ripresa dell’ospitalità rurale e dell’accoglienza attraverso la rete degli agriturismi e delle fattorie multifunzionali. Si vuole rafforzare il sistema del turismo rurale, supportando le nostre aziende agricole a diversificare l’attività e a favorire investimenti all’insegna di un’agricoltura legata al territorio, alle produzioni, alle tradizioni. Non va poi trascurato il contributo che proprio la rete degli agriturismi apporta alla commercializzazione dei prodotti lucani, mediante la vendita diretta in azienda”.

CLICCA QUI e scarica la Delibera di Giunta Regionale 29 ottobre 2021, n.883, e il relativo bando