Il miglioramento della competitività complessiva dell'intera filiera agricola e della produzione agro-alimentare viene affrontata sviluppando attività di:

  • Miglioramento delle produzioni vegetali in sistemi di produzione convenzionale e biologica, tramite interventi, sulle tecniche di produzione e di difesa delle colture allo scopo di garantire materie prime per i successivi processi di trasformazione rispondenti ai requisiti di sicurezza alimentare.
  • Realizzazione di processi e prodotti innovativi per la fornitura di servizi tecnico-scientifici avanzati per il comparto agro-alimentare.
  • Sviluppo di metodologie di qualificazione e certificazione delle produzioni agro-alimentari nelle fasi di produzione, trasformazione e conservazione, e lo sviluppo di tecnologie e processi innovativi per la tracciabilità di filiera.
  • Realizzazione di prodotti ad alto valore aggiunto, mediante lo sviluppo, a livello pilota di processi biotecnologici e tecnologie avanzate del settore agro-alimentare ed industriale.
  • Sostegno ed incremento della competitività della filiera agro-alimentare.
  • Identificazione delle virosi, batteriosi e fitoplasmosi delle principali colture ortive. Studio bioinformatico e caratterizzazione dei patogeni.
  • Biologia molecolare di fitovirus. Studio delle strategie di replicazione, dell'organizzazione e dell'espressione genomica. Clonaggio in vettori degli acidi nucleici genomici a DNA o RNA.
  • Determinazione delle sequenze nucleotidiche e produzione di trascritti.
  • Epidemiologia di fitovirus, studio dei rapporti tra patogeni e loro vettori.
  • Utilizzazione del DNA ricombinante. Costruzione di costrutti su specifiche sequenze nucleotidiche per l'introduzione di resistenze in piante coltivate e/o per lo studio delle funzioni di sequenze virali.
  • Studio dei meccanismi d'azione della resistenza o tolleranza di piante geneticamente modificate. Valutazione del rischio derivante dall'impiego di piante geneticamente modificate.
  • Messa a punto ed utilizzazione di metodiche avanzate per la diagnosi di malattie da virus, viroidi e fitoplasmi. Produzione di sonde molecolari, disegno di oligonucleotidi per amplificazione genica mediante PCR analitica e quantitativa (Real-Time qPCR).
  • Risanamento di colture ortoflorofrutticole con termoterapia, coltura di apici meristematici, microinnesto, organogenesi e embriogenesi somatica.

Messa a punto di protocolli per la diagnosi di fitopatogeni in colture ortofrutticole e arboree.